Guida all’acquisto di lampadari e lampadine

L’illuminazione interna, che fa parte dell’impianto elettrico, può essere suddivisa in tre categorie di base, attività, accento e ambiente, con diversi tipi di dispositivi che eseguono ciascuna di queste funzioni.

L’illuminazione funzionale, che illumina l’area in cui si svolge un’attività come la lettura o la preparazione del cibo, è meglio servita da singoli dispositivi che dirigono la luce sulla superficie di lavoro.
L’illuminazione d’accento è principalmente decorativa, illuminazione unidirezionale che focalizza l’attenzione su opere d’arte o elementi architettonici o semplicemente crea un’atmosfera.
L’ illuminazione generale fornisce un basso livello di luce soffusa che integra attività come la televisione o l’intrattenimento.

I professionisti dell’illuminazione spesso suggeriscono di scegliere prima la lampadina e poi il proiettore perchè il tipo di luce che selezioni è una questione di preferenze personali ma l’efficienza energetica è una preoccupazione crescente per molti proprietari di case.
Le attuali scelte di lampadine comprendono le varietà al quarzo-alogena, fluorescenti o a led.

Gli apparecchi a montaggio superficiale possono essere montati direttamente su un alloggiamento (nel caso di appliques a parete e apparecchi a soffitto a led e fluorescenti) o sospesi dalla scatola mediante catene o un cavo.

Alcune luci task sotto il cabinet si inseriscono in una presa vicina, la maggior parte degli apparecchi di superficie viene fornita con il proprio hardware di montaggio che è adattabile a qualsiasi scatola di fissaggio standard, i dispositivi pesanti, tuttavia, possono richiedere accessori più grossi.
Oggi i downlight da incasso solitamente sono pre-cablati e collegati alle proprie scatole abitative, questi dispositivi necessitano di diversi centimetri di spazio sopra il soffitto, quindi possono essere installati più facilmente al di sotto di un solaio.
Dove lo spazio è stretto, è possibile acquistare infissi a bassa altezza.
Le unità di lavoro che vengono utilizzate dove si ha accesso sono facili da installare, sono disponibili anche modelli per il cut-in o il rimodellamento. Molti downlight producono molto calore quindi è necessario rimuovere l’isolamento entro 3 centimetri dall’attrezzatura o acquistare un dispositivo “IC” che è valutato per il contatto diretto con i materiali circostanti.
I sistemi di cingoli sono montati a parete o soffitto direttamente o con clip di montaggio, l’alimentazione è tipicamente fornita da un connettore wire-in montato su un alloggiamento (sono disponibili anche unità plug-in).

I binari possono ospitare apparecchi a sospensione, lampade a innesto e faretti a bassa tensione, oltre a una vasta gamma di accessori standard.

I connettori di traccia consentono ad alcuni sistemi di estendersi indefinitamente, in linea retta, ad angolo o persino in un motivo rettangolare.
Le tracce con numerosi proiettori possono essere alimentate da più di un circuito.
www.prontoelettricistaroma.it

About the author

impiantifotovolted

View all posts